Pagine

lunedì 16 aprile 2018

Korma Curry di Agnello




La cucina degli altri è da sempre per me fonte di curiosità e di ispirazione. Provo sempre molto interesse per le spezie e per come vengono utilizzate e mi piace provare ricette nuove. 
Quindi niente di meglio che seguire la rubrica di MAG about Food che passa in rivista la cucina degli altri. Ogni lunedì si parla di riviste che trattano del modo di cucinare in altri paesi e mi pregio di far parte di coloro che testano queste ricette. Nello studiare le varie riviste mi capita quindi di leggere molte preparazioni e la curiosità mi ha spinge a provare nuove strade ai fornelli. Rileggendo una delle mie riviste inglesi preferite, Food to Love, mi sono imbattuta in questa versione di korma. 





Korma è un piatto originario del subcontinente indiano a base di carne o verdure brasate con panna o yogurt, acqua e spezie che vengono cotte fino ad ottenere una salsa densa. La parola korma infatti si riferisce alla brasatura come tecnica di cottura del piatto, che trae origine dalla cultura Mughal dal 16° secolo e che probabilmente era già presente al momento della costruzione di una delle sette meraviglie del mondo. Il suo sapore si lega alla miscela di spezie usata, in cui sicuramente cumino e coriandolo trovano posto assieme alla frutta secca, come gli anacardi. La panna o lo yogurt poi, assieme alle proteine della carne, contribuiscono alla cremosità della salsa. Una korma può essere delicata o molto speziata, la carne può essere varia, ci sono korma di sola verdura, quello che accomuna è la lunga cottura e la pentola può essere sigillata con della pasta durante le ultime fasi della cottura. Si potrebbe usare una slow cooker per la preparazione ma anche il fuoco dolcissimo e la nostra casseruola possono essere utilizzate. 






KORMA CURRY DI AGNELLO – Food to Love Gennaio 2018

INGREDIENTI per 6 persone:

1.5 kg di costolette di agnello
400 g di pomodori pelati (o in alternativa
1 cipolla grande (200 g), tagliata a fettine
300 ml di panna (facoltativa)

Per la pasta korma: 
1 cucchiaio di semi di cumino
3 spicchi d'aglio piccoli o un cucchiaio di pasta di aglio
1 cucchiaio di zenzero fresco finemente grattugiato
50 g di mandorle tostate e macinate
60 ml di salsa di pomodoro
15 g di radici e gambi di coriandolo freschi tritati grossolanamente o di pasta di coriandolo
2 cucchiai di cocco rapeè o panna di cocco o latte di cocco
1 cucchiaio di tandori masala
2 cucchiaini di coriandolo in polvere
2 cucchiaini di curcuma in polvere
2 cucchiaini di scaglie di sale marino (ne basta molto meno)
60ml di olio vegetale

Per servire:
100 g di foglie di spinaci (facoltativi)
120 g di piselli surgelati (facoltativi)

Preparate la pasta korma. Mettete il cumino in una piccola padella a fuoco vivo, cuocete mescolando per un minuto circa. Togliete dal fuoco e frullatelo assieme agli altri ingredienti fino a che non si forma un composto liscio e morbido.
In una casseruola capiente unite l’agnello, i pomodori, la cipolla, la panna (facoltativa) e un litro e mezzo di acqua. Cuocete, coperto, a fuoco dolce fino a che la carne non è cotta e il brodo non si è ritirato e trasformato in una salsa morbida.

PER SERVIRE: Se desiderato, aggiungete gli spinaci e i piselli e cuocere ancora per 10 minuti. Abbinatelo a coucous o riso basmati, yoghurt e naan. 





Nessun commento:

Posta un commento

Grazie di cuore per il tempo che avete dedicato al mio blog.